Non osare minacciarmi! Io sono l'Albero di Odino.


Yggdrasil - illustrazione di Oluf Olufsen Bagge


Il frassino maggiore (Fraxinus excelsior) è probabilmente la specie a cui si riferisce la mitologia nordica quando menziona Yggdrasil, l'Albero Cosmico che unisce i nove mondi e che - secondo alcune interpretazioni - infuse il dio Odino della sua conoscenza, ma una cosa è certa: oggi la sopravvivenza dell'Albero della Vita è a rischio.


Un prodotto altrettanto leggendario: la manna

Questa sua reputazione leggendaria deriva in parte dal suo aspetto maestoso e in parte dall’enorme utilità che da sempre ha avuto per l'uomo. Grazie alla sua eccellente durevolezza già nel passato era il legno preferito per la realizzazione di utensili agricoli, armi e strutture di carri e barche, mentre dalla sua linfa essiccata si ricavava un prodotto altrettanto leggendario: la manna. Per secoli i popoli europei e asiatici hanno inciso i fusti di varie specie di frassino per ricavarne la linfa che, dopo l'essiccamento e l'indurimento, acquista la consistenza finale solida ed il suo sapore dolciastro. Anche se oggi la produzione di manna è estremamente ridotta, non è del tutto abbandonata (in Italia quella siciliana è forse la più nota).

Negli ultimi 20 anni l'Albero della Vita ha incontrato però due nuove minacce che potrebbero metterlo a repentaglio, tanto da portare quella che è considerata una specie comune in Europa nella lista delle specie a rischio di estinzione della IUCN (di cui parlo nel primo articolo) allo stesso livello del ben più raro gatto selvatico (Un gattino poco social).


In alcuni paesi europei ha già causato la morte di quasi il 90% dei frassini

Un fungo sconosciuto fino a pochi anni fa



Hymenoscyphus fraxineus - ancora non ha un nome comune - è un fungo proveniente dall'Asia che in alcuni paesi europei ha già causato la morte di quasi il 90% dei frassini. Le infestazioni di questo organismo causano il deperimento delle piante, uccidendole o rendendole più vulnerabili ad altre malattie. Un sintomo particolarmente comune è l’avvizzimento dell’apice della pianta.

Il piccolo minatore

La seconda nuova grande minaccia per i frassini europei è il minatore smeraldino (Agrilus planipennis), un insetto tanto piccolo (meno di un centimetro gli adulti) quanto distruttivo. Il danno principale è dato dalle larve che, sviluppandosi nel legno, distruggono i tessuti indispensabili alla pianta per sopravvivere. Un segno ben evidente della loro presenza è la comparsa di fori e gallerie sotto la corteccia dell’albero.



Molti di questi parassiti sono organismi provenienti da lontano

Ma cosa c'entra l'uomo con questo?

C'entra eccome! Molti di questi parassiti sono organismi provenienti da lontano, l'Asia in questo caso, trasportati nel resto del mondo dal commercio, dal turismo e in una sola parola dalla globalizzazione. Nei luoghi di origine queste specie non causano gravi danni ma partecipano al complesso e fragile equilibrio che è l'ecosistema. Quando vengono trasportate in territori lontani, in cui le foreste non sono pronte a tale minaccia, diventano gli artefici di questi disastri ambientali. Negli ultimi anni sono stati molti i casi simili a questo (punteruolo rosso, Anoplophora chinensis e moltissimi altri) in cui, anche se indirettamente, l'uomo contribuisce alla perdita di biodiversità. Pensare di interrompere il processo di globalizzazione è una follia ma per mantenere - almeno in parte - intatte le risorse naturali è importante considerare ogni nostra azione, alcune di queste catastrofi naturali si sono originate proprio per quelle che potremmo considerare piccole inaccortezze, come la mancata sterilizzazione di un pallet al cui interno erano presenti larve, oppure la vendita di piantine infette...

Il frassino più imponente che ho incontrato è stato durante un’escursione nel bosco de La Verna, nelle Foreste Casentinesi, probabilmente alto più di 30 metri! E voi? Se volete qualche consiglio su come riconoscerlo lasciate pure un commento qui sotto, oppure scrivete alle pagine Instagram e Facebook di Via Maestra.


Frutti (samare) del frassino

0 visualizzazioni

Notizie

Iscriviti alla newsletter

(circa 2 mail al mese)

Contatti

viamaestratrekking@gmail.com

(+39) 340 547 71 89

(+39) 393 059 69 02

Seguici

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
Via Maestra a.s.d. via rio di Luco 189 Reggello, FI 50066

© 2019 by Francesco Lezzi.